Ciclisti Milanesi ....parte 3 - Pagina 372 - Bici da corsa | BDC-forum.it
Home | Forum | Mercatino | Training Camp | Foto | Ciclopedia | Links | Allenamento | Mountain Bike

Il sito di bici da corsa più discusso d'Italì

Torna indietro   Bici da corsa | BDC-forum.it > Dove pedalare > AAA Compagni di avventura cercasi > Lombardia-Veneto

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio Oggi, 14:46:39   #3711
Madbee
Apprendista Velocista
 
Data registrazione: Feb 2012
Località: Milano
Bici: quella che mi piace
Età: 51
Messaggi: 1,402
Mentioned: 682 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 3812 Post(s)
Madbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee Beato
Ci sono due aspetti su cui riflettere:

1) la metodologia di allenamento
2) il senso da dare allo sport che si fa

Il fatto che si tenda ad allenarsi (sui rulli o in bici) secondo metodologie "moderne" non è di per sè da demonizzare. Misurare i propri effort e allenarsi seguendo certi metodi non è per forza un male anzi, secondo il mio punto di vista è una cosa positiva.
Quel che per il mio modo di essere è male, parlo sempre esprimendo la mia personale opinione che vale per me e non è detto valga per tutti, è ridurre OGNI USCITA ad allenamento, diventare dipendenti dai watt erogati, dalla cadenza di pedalata, dalla VAM, ecc.....

Cioè, io mi alleno alla fin fine per potermi godere la bicicletta al meglio, senza ammazzarmi di fatica sulle salite, senza morire oltre i 100 km, senza devastarmi in una GF. Detto questo, in parallelo agli allenamenti (indoor e outdoor) esistono anche uscite più tranquille, da fare più rilassati, gustandosi i panorami, la strada, i profumi, i rumori, la luce....anzi, devo dire che se non facessi anche uscite del genere la bici non mi piacerebbe più, tanto varrebbe fare solo i rulli. Se devo diventare schiavo ad ogni pedalata di quello che leggo sul Garmin allora la bici perde tutta la sua poesia. La soddisfazione di arrivare in cima ad una vetta ce l'hai indipendentemente dal tempo in cui la scali.
A Pasqua sono salito all'alpe di Colonno dal lago, una salita lunga, con gli ultimi 5 km tostarelli. Ero lassù, fermo a fare foto ai panorami e mi si accosta un'auto, il finestrino si abbassa e una coppia sulla sessantina, forse anche oltre, mi fa i complimenti per essere arrivato lassù in bici.
Ho sorriso, avrei voluto minimizzare, dire che ero salito pedalando bene ma tutto sommato senza ammazzarmi, ma poi mi sono detto "in fondo hanno ragione loro, queste cose che ho in testa sono una deviazione ciclistica, quel che conta davvero è essere qui, adesso, con la mia bici, a godermi questo spettacolo dopo una salita che per tanta gente che non pedala sembra difficilissima....a quale ritmo sono salito è solo un di cui".
Li ho ringraziati, forse loro pensavano li ringraziassi per il complimento ricevuto, in realtà li ho ringraziati perché mi hanno riportato al senso vero della bici...che è andare dove si vuole, con le proprie gambe e la propria fatica.
Qualche volta me lo dimentico, ma basta un panorama, o l'odore della legna bruciata nei camini delle case, o l'odore delle ginestre quando sono al mare, o anche solo due signori che mi fanno i complimenti con il sorriso sulle labbra, e tutto torna poesia e si torna in sella più volentieri.
Mi piace la bici, per il senso di libertà che regala, poi mi alleno, credo seriamente, per fare del mio meglio, faccio qualche gara e ci metto tutto me stesso, faccio qualche salita e provo magari anche a fare il mio miglior tempo, ma questo non vuol dire che perdo quel senso primitivo di libertà e di gioco, che poi era quello con cui pedalavamo da bambini.
Ciao a tutti

__________________
..una pianura mi può anche portare nel nulla più insignificante, una salita sempre e comunque mi porta in cima al mondo......
Madbee non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio Oggi, 15:21:08   #3712
Rombo di tuorlo
Apprendista Scalatore
 
Data registrazione: Mar 2009
Località: Milano
Bici: M9 RSL
Messaggi: 2,672
Mentioned: 31 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 998 Post(s)
Rombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo StellareRombo di tuorlo Stellare
Citazione:
Originalmente inviato da Madbee Visualizza messaggio
Ci sono due aspetti su cui riflettere:

1) la metodologia di allenamento
2) il senso da dare allo sport che si fa

Il fatto che si tenda ad allenarsi (sui rulli o in bici) secondo metodologie "moderne" non è di per sè da demonizzare. Misurare i propri effort e allenarsi seguendo certi metodi non è per forza un male anzi, secondo il mio punto di vista è una cosa positiva.
Quel che per il mio modo di essere è male, parlo sempre esprimendo la mia personale opinione che vale per me e non è detto valga per tutti, è ridurre OGNI USCITA ad allenamento, diventare dipendenti dai watt erogati, dalla cadenza di pedalata, dalla VAM, ecc.....

Cioè, io mi alleno alla fin fine per potermi godere la bicicletta al meglio, senza ammazzarmi di fatica sulle salite, senza morire oltre i 100 km, senza devastarmi in una GF. Detto questo, in parallelo agli allenamenti (indoor e outdoor) esistono anche uscite più tranquille, da fare più rilassati, gustandosi i panorami, la strada, i profumi, i rumori, la luce....anzi, devo dire che se non facessi anche uscite del genere la bici non mi piacerebbe più, tanto varrebbe fare solo i rulli. Se devo diventare schiavo ad ogni pedalata di quello che leggo sul Garmin allora la bici perde tutta la sua poesia. La soddisfazione di arrivare in cima ad una vetta ce l'hai indipendentemente dal tempo in cui la scali.
A Pasqua sono salito all'alpe di Colonno dal lago, una salita lunga, con gli ultimi 5 km tostarelli. Ero lassù, fermo a fare foto ai panorami e mi si accosta un'auto, il finestrino si abbassa e una coppia sulla sessantina, forse anche oltre, mi fa i complimenti per essere arrivato lassù in bici.
Ho sorriso, avrei voluto minimizzare, dire che ero salito pedalando bene ma tutto sommato senza ammazzarmi, ma poi mi sono detto "in fondo hanno ragione loro, queste cose che ho in testa sono una deviazione ciclistica, quel che conta davvero è essere qui, adesso, con la mia bici, a godermi questo spettacolo dopo una salita che per tanta gente che non pedala sembra difficilissima....a quale ritmo sono salito è solo un di cui".
Li ho ringraziati, forse loro pensavano li ringraziassi per il complimento ricevuto, in realtà li ho ringraziati perché mi hanno riportato al senso vero della bici...che è andare dove si vuole, con le proprie gambe e la propria fatica.
Qualche volta me lo dimentico, ma basta un panorama, o l'odore della legna bruciata nei camini delle case, o l'odore delle ginestre quando sono al mare, o anche solo due signori che mi fanno i complimenti con il sorriso sulle labbra, e tutto torna poesia e si torna in sella più volentieri.
Mi piace la bici, per il senso di libertà che regala, poi mi alleno, credo seriamente, per fare del mio meglio, faccio qualche gara e ci metto tutto me stesso, faccio qualche salita e provo magari anche a fare il mio miglior tempo, ma questo non vuol dire che perdo quel senso primitivo di libertà e di gioco, che poi era quello con cui pedalavamo da bambini.
Ciao a tutti
chapeau
e complimenti per l'ottima prestazione a Firenze
Rombo di tuorlo non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio Oggi, 15:36:52   #3713
foxmolder
Gregario
 
Data registrazione: Mar 2012
Località: Milano
Bici: si
Messaggi: 517
Mentioned: 49 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 221 Post(s)
foxmolder Luminosofoxmolder Luminosofoxmolder Luminosofoxmolder Luminosofoxmolder Luminosofoxmolder Luminoso
Bravo Paolone,
mi piace molto il tuo approccio, complimenti.

Citazione:
Originalmente inviato da Madbee Visualizza messaggio
Ci sono due aspetti su cui riflettere:

1) la metodologia di allenamento
2) il senso da dare allo sport che si fa

...

Qualche volta me lo dimentico, ma basta un panorama, o l'odore della legna bruciata nei camini delle case, o l'odore delle ginestre quando sono al mare, o anche solo due signori che mi fanno i complimenti con il sorriso sulle labbra, e tutto torna poesia e si torna in sella più volentieri.
Mi piace la bici, per il senso di libertà che regala, poi mi alleno, credo seriamente, per fare del mio meglio, faccio qualche gara e ci metto tutto me stesso, faccio qualche salita e provo magari anche a fare il mio miglior tempo, ma questo non vuol dire che perdo quel senso primitivo di libertà e di gioco, che poi era quello con cui pedalavamo da bambini.
Ciao a tutti
foxmolder non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio Oggi, 16:13:59   #3714
CHIAPPA
Apprendista Velocista
 
Data registrazione: Jun 2008
Bici: Giant TCR Advanced SL ISP 2012
Età: 41
Messaggi: 1,578
Mentioned: 628 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 3583 Post(s)
CHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA Splendido
Citazione:
Originalmente inviato da Madbee Visualizza messaggio
Ci sono due aspetti su cui riflettere:

1) la metodologia di allenamento
2) il senso da dare allo sport che si fa

Il fatto che si tenda ad allenarsi (sui rulli o in bici) secondo metodologie "moderne" non è di per sè da demonizzare. Misurare i propri effort e allenarsi seguendo certi metodi non è per forza un male anzi, secondo il mio punto di vista è una cosa positiva.
Quel che per il mio modo di essere è male, parlo sempre esprimendo la mia personale opinione che vale per me e non è detto valga per tutti, è ridurre OGNI USCITA ad allenamento, diventare dipendenti dai watt erogati, dalla cadenza di pedalata, dalla VAM, ecc.....

Cioè, io mi alleno alla fin fine per potermi godere la bicicletta al meglio, senza ammazzarmi di fatica sulle salite, senza morire oltre i 100 km, senza devastarmi in una GF. Detto questo, in parallelo agli allenamenti (indoor e outdoor) esistono anche uscite più tranquille, da fare più rilassati, gustandosi i panorami, la strada, i profumi, i rumori, la luce....anzi, devo dire che se non facessi anche uscite del genere la bici non mi piacerebbe più, tanto varrebbe fare solo i rulli. Se devo diventare schiavo ad ogni pedalata di quello che leggo sul Garmin allora la bici perde tutta la sua poesia. La soddisfazione di arrivare in cima ad una vetta ce l'hai indipendentemente dal tempo in cui la scali.
A Pasqua sono salito all'alpe di Colonno dal lago, una salita lunga, con gli ultimi 5 km tostarelli. Ero lassù, fermo a fare foto ai panorami e mi si accosta un'auto, il finestrino si abbassa e una coppia sulla sessantina, forse anche oltre, mi fa i complimenti per essere arrivato lassù in bici.
Ho sorriso, avrei voluto minimizzare, dire che ero salito pedalando bene ma tutto sommato senza ammazzarmi, ma poi mi sono detto "in fondo hanno ragione loro, queste cose che ho in testa sono una deviazione ciclistica, quel che conta davvero è essere qui, adesso, con la mia bici, a godermi questo spettacolo dopo una salita che per tanta gente che non pedala sembra difficilissima....a quale ritmo sono salito è solo un di cui".
Li ho ringraziati, forse loro pensavano li ringraziassi per il complimento ricevuto, in realtà li ho ringraziati perché mi hanno riportato al senso vero della bici...che è andare dove si vuole, con le proprie gambe e la propria fatica.
Qualche volta me lo dimentico, ma basta un panorama, o l'odore della legna bruciata nei camini delle case, o l'odore delle ginestre quando sono al mare, o anche solo due signori che mi fanno i complimenti con il sorriso sulle labbra, e tutto torna poesia e si torna in sella più volentieri.
Mi piace la bici, per il senso di libertà che regala, poi mi alleno, credo seriamente, per fare del mio meglio, faccio qualche gara e ci metto tutto me stesso, faccio qualche salita e provo magari anche a fare il mio miglior tempo, ma questo non vuol dire che perdo quel senso primitivo di libertà e di gioco, che poi era quello con cui pedalavamo da bambini.
Ciao a tutti
Uhe uhe uhe ... piano eh ... che qui stiamo rubando il titolo di "o' poeta" al buon @luxi eh

Sempre grande il Paolone, anche quando ci delizia con le sue famigerate "due righe due"
CHIAPPA non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio Oggi, 16:31:24   #3715
Madbee
Apprendista Velocista
 
Data registrazione: Feb 2012
Località: Milano
Bici: quella che mi piace
Età: 51
Messaggi: 1,402
Mentioned: 682 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 3812 Post(s)
Madbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee BeatoMadbee Beato
Citazione:
Originalmente inviato da Rombo di tuorlo Visualizza messaggio
chapeau
e complimenti per l'ottima prestazione a Firenze
Citazione:
Originalmente inviato da foxmolder Visualizza messaggio
Bravo Paolone,
mi piace molto il tuo approccio, complimenti.


Citazione:
Originalmente inviato da CHIAPPA Visualizza messaggio
Uhe uhe uhe ... piano eh ... che qui stiamo rubando il titolo di "o' poeta" al buon @luxi eh

Sempre grande il Paolone, anche quando ci delizia con le sue famigerate "due righe due"
Eh no, "o' poeta" è inarrivabile .
La prossima volta scrivo tre righe tre ahahahah....No dai, non spaventarti, ora come vedi scrivo poco poco sul forum....
__________________
..una pianura mi può anche portare nel nulla più insignificante, una salita sempre e comunque mi porta in cima al mondo......
Madbee non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio Oggi, 16:32:05   #3716
CHIAPPA
Apprendista Velocista
 
Data registrazione: Jun 2008
Bici: Giant TCR Advanced SL ISP 2012
Età: 41
Messaggi: 1,578
Mentioned: 628 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 3583 Post(s)
CHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA SplendidoCHIAPPA Splendido
Citazione:
Originalmente inviato da Madbee Visualizza messaggio




Eh no, "o' poeta" è inarrivabile .
La prossima volta scrivo tre righe tre ahahahah....No dai, non spaventarti, ora come vedi scrivo poco poco sul forum....
Va là dai ... che ti si legge sempre volentieri

CHIAPPA non è connesso  
Rispondi citando
Rispondi



Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole messaggi
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 19:36:37.


Powered by vBulletin®
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.
bdc-forum.it 2004-2016, tutti i diritti riservati.
Single Sign On provided by vBSSO