Nuovo Campagnolo Centaur 11v - Pagina 5 - Bici da corsa | BDC-forum.it
MAG | FORUM | MERCATINO | TRAINING CAMP | FOTO | ALLENAMENTO | MTB | SCATTO FISSO


Torna indietro   Bici da corsa | BDC-forum.it > Tecnica > Abbigliamento e altre parti

Abbigliamento e altre parti Abbigliamento, forcelle, gruppi e quant'altro.
Sezione sponsorizzata da All4Cycling.com

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 11-05-2017, 12:24:49   #49
bradipus
Maglia Iridata
 
Data registrazione: Jul 2009
Località: dove scorrono fiumi di paniscia
Bici: qualunquemente
Età: 60
Messaggi: 13,063
Mentioned: 143 Post(s)
Tagged: 27 Thread(s)
Quoted: 3915 Post(s)
bradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forumbradipus Orgoglio del Forum
Citazione:
Originalmente inviato da scotts50 Visualizza messaggio
Io sento spesso di ciclisti che dicono.... quel pulsante per scalare nei gruppi Campagnolo oltre che essere antiestetico è scomodo da attuare in presa bassa...... ed obiettivamente sram e shimano in quel senso sono concepiti meglio. Altro problema il discorso dei corpetti sram e shimano da una parte Campagnolo dall'altra. Questo Centaur mi sembra poco curato nella grafica, poco accattivante anche se questo magari non è un parametro che fa la distinzione.
Quindi difficile indurre chi ha provato un 105 passare al Centaur, forse più facile per il neofita.....
boh... io ho le mani piccole, ma non ho mai avuto problemi ad usare il tastino in presa bassa; anzi, trovo molto più scomodo il sistema Shimano.
inoltre, consente la scalata multipla, cosa che solo Campagnolo ha (e non pubblicizza adeguatamente), ed alla quale io non saprei rinunciare.

secondo me gli errori fatti da Campy negli ultimi dieci anni sono dovuti essenzialmente alla politica di posizionamento dei vari gruppi, ed alla confusione tra i vari nomi introdotti.
con le 11v secondo me sarebbero dovuti uscire solo con il Record ed il Chorus, tenendo il SR come edizione speciale per l'80simo anniversario.

successivamente, fare il passaggio alle 11v del Centaur, senza componenti in carbonio e senza scalata multipla, evitando di introdurre in gamma un nome oramai morto come l'Athena (o addirittura nuovo come il Potenza).

infine, far produrre nel Far East un gruppo entry level 10v da destinare ai primi montaggi, in sostituzione di Xenon / Mirage: secondo me un principiante che si avvicina alla bici, una volta che si evolve e passa a del materiale superiore, tende comunque ad acquistare un gruppo dello stesso marchio che aveva sulla prima bici.

è un peccato che Campagnolo, di cui sono un estimatore totale, non sia riuscita a sviluppare delle strategie di marketing lineari in questi anni, perchè i prodotti sono ottimi e non hanno nulla da invidiare alla concorrenza (se non i prezzi)
Abbigliamento Castelli


__________________
Ma il tempo che risparmiate per scrivere k al posto di ch, esattamente come lo impegnate?

Ultima modifica di bradipus : 11-05-2017 alle ore 12:36:12
bradipus è connesso ora  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 12:52:22   #50
Darius
Apprendista Cronoman
 
Data registrazione: Oct 2005
Messaggi: 3,344
Mentioned: 67 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 993 Post(s)
Darius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius Angelico
@bradipus

Trovo molto sensata la tua analisi
@Ser

Storia vecchia, si sa bene che la scuola industriale italiana per tradizione fa pochi investimenti in ricerca, e tanto per farci ancora del male vorrei ricordare che negli anni '70 iniziò anche la fine della gloriosa tradizione motociclistica italiana ad opera di Honda, Kawasaki e Yamaha, le nostre case che avevano dominato, per carenza di prodotti innovativi e mirate strategie di mercato, furono sterminate e alcune si ritirarono in riserve esattamente come gli indiani d'America (es. Ducati).

Alcune di esse (Aprilia, Ducati, MV) stanno rivivendo momenti di gloria, ma solo perchè sono passate ad una gestione estera purtroppo, e mai come prodotti di massa.
__________________
Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada.

Naturalmente li omini desiderano sapere.

Leonardo

Ultima modifica di Darius : 11-05-2017 alle ore 13:02:40
Darius non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 13:47:17   #51
Lo Scarso
Pignone
 
Data registrazione: Jun 2013
Località: Campagna romana
Bici: Colnago clx
Messaggi: 183
Mentioned: 2 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 85 Post(s)
Lo Scarso Molto BuonoLo Scarso Molto Buono
Citazione:
Originalmente inviato da bradipus Visualizza messaggio
boh... io ho le mani piccole, ma non ho mai avuto problemi ad usare il tastino in presa bassa; anzi, trovo molto più scomodo il sistema Shimano.
inoltre, consente la scalata multipla, cosa che solo Campagnolo ha (e non pubblicizza adeguatamente), ed alla quale io non saprei rinunciare.

secondo me gli errori fatti da Campy negli ultimi dieci anni sono dovuti essenzialmente alla politica di posizionamento dei vari gruppi, ed alla confusione tra i vari nomi introdotti.
con le 11v secondo me sarebbero dovuti uscire solo con il Record ed il Chorus, tenendo il SR come edizione speciale per l'80simo anniversario.

successivamente, fare il passaggio alle 11v del Centaur, senza componenti in carbonio e senza scalata multipla, evitando di introdurre in gamma un nome oramai morto come l'Athena (o addirittura nuovo come il Potenza).
infine, far produrre nel Far East un gruppo entry level 10v da destinare ai primi montaggi, in sostituzione di Xenon / Mirage: secondo me un principiante che si avvicina alla bici, una volta che si evolve e passa a del materiale superiore, tende comunque ad acquistare un gruppo dello stesso marchio che aveva sulla prima bici.

è un peccato che Campagnolo, di cui sono un estimatore totale, non sia riuscita a sviluppare delle strategie di marketing lineari in questi anni, perchè i prodotti sono ottimi e non hanno nulla da invidiare alla concorrenza (se non i prezzi)
Condivido in pieno il pensiero di bradipus! Tanto più che il mio mecca, Campagnolo Pro Shop,tempo fa mi riferiva che di Record in Italia se ne vendono pochi: chi vuole il top va diretto al SR, chi vuole risparmiare qualcosa prende l'eccellente Chorus. Ho qualche riserva sui tecnopolimeri, cioè plastica, usati per la media gamma. Comprai un Centaur nel 2008 e dopo due anni si ruppe, per l'uso, il comando del cambio e fu necessario sostituirlo integralmente con una bella spesuccia. Spero che la plastica usata nel Potenza sia migliore altrimenti la concorrenza all'Ultegra ed al Force diventa difficile e questo mi dispiacerebbe molto.Anche io ritengo il continuo rimescolamento e cambiamento dei nomi confusionario e deleterio.
Lo Scarso non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 14:09:47   #52
carmysco
Apprendista Passista
 
Data registrazione: Nov 2010
Bici: Gios
Messaggi: 1,164
Mentioned: 7 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 714 Post(s)
carmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelico
Citazione:
Originalmente inviato da Darius Visualizza messaggio
Quoto e aggiungo che non è solo questione di fascino, è questione di sostanza, i gruppi 10V top di gamma, come il Record QS dell'epoca, rappresentano il vertice dell'evoluzione tecnologica e dei materiali relativa alle 10 velocità, insomma erano il massimo dell'affidabilità e funzionalità, roba progettata per durare non per costare poco.

L'ultimo Record 10V rappresenta ancora oggi uno dei migliori prodotti fatti da Campagnolo, robusto, funzionale e affidabilissimo, ne acquistai uno nel 2008 e ci giro ancora oggi con grande soddisfazione.

Qualche tempo fa volevo passare alle 11V, ma col senno di poi ho capito che un rocchetto in più non mi avrebbe cambiato la vita ma solo svuotato il portafoglio, quindi ho deciso di tenermi il 10V, ho comperato un po' di ricambi interni (molle, selettori etc.) e me li tengo nel cassetto per qualsiasi evenienza, penso che il mio Record durerà ancora a lungo.
Hai fatto benissimo. Potessi comprerei all'istante un Record 10 vel. ultima serie. Bellissimo.
carmysco non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 14:13:20   #53
corridore1
Gregario
 
Data registrazione: Oct 2016
Bici: poche
Messaggi: 757
Mentioned: 9 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 561 Post(s)
corridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelico
Citazione:
Originalmente inviato da Darius Visualizza messaggio
@bradipus

Trovo molto sensata la tua analisi
@Ser

Storia vecchia, si sa bene che la scuola industriale italiana per tradizione fa pochi investimenti in ricerca, e tanto per farci ancora del male vorrei ricordare che negli anni '70 iniziò anche la fine della gloriosa tradizione motociclistica italiana ad opera di Honda, Kawasaki e Yamaha, le nostre case che avevano dominato, per carenza di prodotti innovativi e mirate strategie di mercato, furono sterminate e alcune si ritirarono in riserve esattamente come gli indiani d'America (es. Ducati).

Alcune di esse (Aprilia, Ducati, MV) stanno rivivendo momenti di gloria, ma solo perchè sono passate ad una gestione estera purtroppo, e mai come prodotti di massa.

Non proprio esatto, la ricerca la fanno, cerca brevetti Campagnolo e scopri un mondo, il problema è poi la produzione che significa soldi, tanti soldi. Allargandoci nel mercato scoprirai che si fa molta ricerca ed il problema resta investimenti per la produzione.
corridore1 non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 14:28:47   #54
carmysco
Apprendista Passista
 
Data registrazione: Nov 2010
Bici: Gios
Messaggi: 1,164
Mentioned: 7 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 714 Post(s)
carmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelicocarmysco Angelico
Non so se riesco a rendere a parole ciò che voglio dire. Personalmente i gruppi interamente silver Campy, quindi che utilizzano alluminio/ergal/acciaio/titanio in differente misura, mi ispirano una maggior affidabilità, solidità e durevolezza (a seconda che si parli di vecchi top di gamma o più recenti entry level). Per fare un esempio sulla mia bici monto una guarnitura Chorus perno quadro tutta in alluminio (che suppongo risalga ai primi anni 2000): pare sostanzialmente nuova.
Similmente un gruppo Veloce silver di un paio di stagioni fa mi ispira maggior solidità di un 105, di un Ultegra o di un Super Record i quali risultano ad occhio più "plasticosi" o troppo "delicati" per la quantità di carbonio utilizzato. Stessa sensazione per quanto riguarda i tecnopolimeri di Potenza e Centaur.
Ripeto le mie saranno impressioni del tutto personali (e opinabili) e un Super Record durerà anche decenni. Però sinceramente non andrei a pulirlo con gasolio o sgrassatore ma investirei in prodotti specifici per la manutenzione.
carmysco non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 15:10:57   #55
Darius
Apprendista Cronoman
 
Data registrazione: Oct 2005
Messaggi: 3,344
Mentioned: 67 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 993 Post(s)
Darius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius Angelico
Citazione:
Originalmente inviato da corridore1 Visualizza messaggio
Non proprio esatto, la ricerca la fanno, cerca brevetti Campagnolo e scopri un mondo, il problema è poi la produzione che significa soldi, tanti soldi. Allargandoci nel mercato scoprirai che si fa molta ricerca ed il problema resta investimenti per la produzione.
Anche se cerchi i brevetti in campo motoristico FIAT, ALFA, Ducati etc. scoprirai che eravamo al top nel mondo, ma poi? Di industria nazionale resta ben poco nonostante il passato glorioso.

Purtroppo la dura legge del mercato globale è questa, puoi essere un brillante progettista, fare brevetti a go go ma se non sei in grado di produrre ed offrire il prodotto in modo competitivo muori.

In ogni modo il problema dell'industria italiana non è banale ed ha profonde radici culturali e politiche che non è possibile sviscerare in questo forum altrimenti andiamo OT.
__________________
Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada.

Naturalmente li omini desiderano sapere.

Leonardo
Darius non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 15:16:09   #56
Ser pecora
Diretur
 
Data registrazione: Apr 2004
Località: dove capita
Età: 92
Messaggi: 12,141
Mentioned: 409 Post(s)
Tagged: 56 Thread(s)
Quoted: 4550 Post(s)
Ser pecora ha disabilitato la reputazione
Citazione:
Originalmente inviato da Darius Visualizza messaggio
offrire il prodotto in modo competitivo muori.
Aggiungerei: in tempi competitivi.
La storia dell'elettronico è esemplificativa.
Ser pecora non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 15:27:12   #57
Darius
Apprendista Cronoman
 
Data registrazione: Oct 2005
Messaggi: 3,344
Mentioned: 67 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 993 Post(s)
Darius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius AngelicoDarius Angelico
Citazione:
Originalmente inviato da Ser pecora Visualizza messaggio
Aggiungerei: in tempi competitivi.
La storia dell'elettronico è esemplificativa.
Certo, puoi permetterti di essere lento solo in un mercato protetto, che nel nostro paese è stata la condizione dal dopoguerra fino agli anni '70, condizione in cui le nostre industrie hanno prosperato grazie anche ai finanziamenti statali (es. FIAT), per poi morire nell'arena globale di oggi.
__________________
Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada.

Naturalmente li omini desiderano sapere.

Leonardo
Darius non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 16:29:06   #58
corridore1
Gregario
 
Data registrazione: Oct 2016
Bici: poche
Messaggi: 757
Mentioned: 9 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 561 Post(s)
corridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelicocorridore1 Angelico
Citazione:
Originalmente inviato da Darius Visualizza messaggio
Anche se cerchi i brevetti in campo motoristico FIAT, ALFA, Ducati etc. scoprirai che eravamo al top nel mondo, ma poi? Di industria nazionale resta ben poco nonostante il passato glorioso.

Purtroppo la dura legge del mercato globale è questa, puoi essere un brillante progettista, fare brevetti a go go ma se non sei in grado di produrre ed offrire il prodotto in modo competitivo muori.

In ogni modo il problema dell'industria italiana non è banale ed ha profonde radici culturali e politiche che non è possibile sviscerare in questo forum altrimenti andiamo OT.
Niente era per rispondere alla tua affermazione riguardo la mancanza di ricerca che al contrario di quanto dici si fa, i problemi invece sono altri.
corridore1 non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 11-05-2017, 16:39:16   #59
Lo Scarso
Pignone
 
Data registrazione: Jun 2013
Località: Campagna romana
Bici: Colnago clx
Messaggi: 183
Mentioned: 2 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 85 Post(s)
Lo Scarso Molto BuonoLo Scarso Molto Buono
Vorrei far presente che ad ostacolare la diffusione, come primo montaggio del Centaur e del Potenza, ci sia anche il fatto che Shimano produce in Cina dove, con la vicina Taiwan, vengono fabbricati la stragrande maggioranza dei telai. Stranamente hanno delocalizzato parte della la produzione in Romania e non in Estremo Oriente; forse l'apertura di una fabbrica in Cina sarebbe stata troppo onerosa per loro. Altrimenti non riesco a spiegarmi questa loro scelta.
Lo Scarso non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 12-05-2017, 13:34:06   #60
realbarcio
Novellino
 
Data registrazione: Jul 2016
Bici: Nirona
Messaggi: 14
Mentioned: 0 Post(s)
Tagged: 0 Thread(s)
Quoted: 2 Post(s)
realbarcio non giudicato
Io apprezzo molto i gruppi campagnolo come funzionamento ed estetica, li monto su entrambe le mie bici da corsa e pure su una vecchia MTB degli anni 80. Però ho l'impressione che a livello di marketing e di pianificazione siano davvero dei dilettanti.
Prima esce il Potenza con Power Torque, poi il Centaur (inferiore) con Ultra Torque (superiore), poi decideranno forse di mettere l'UT pure sul Potenza dopo un anno che é uscito..
Sarei quasi portato a scommettere uno zebedeo che l'anno prossimo vedremo resuscitare i nuovi Veloce o Athena, tanto per incasinare ancora un po' le idee dei possibili ma improbabili nuovi acquirenti.

realbarcio non è connesso  
Rispondi citando
Rispondi



Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole messaggi
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20:47:55.


Powered by vBulletin®
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.
bdc-forum.it 2004-2016, tutti i diritti riservati.
Single Sign On provided by vBSSO